lunedì 20 giugno 2016

Tamatebako - Storia e curiosità su questo simpatico origami

Per presentare la prossima scatola rompicapo parlerò prima dell'origami al quale è dedicata , il Tamatebako, un origami modulare che si ispira ai racconti tradizione popolare giapponese.

Il tamebako appare nel racconto giapponese dell' VIII secolo che narra la vicenda di un pescatore chiamato "Urashima Taro". Un giorno questo pescatore incontra dei bambini che stavano tormentando una tartaruga marina. Infastidito dalla scena diede dei soldi loro affinché gli consegnassero la tartaruga che poi liberò in mare. Qualche tempo dopo la tartaruga tornò per ringraziarlo invitandolo a venire con lei nel castello incantato di Oto Hime, la Signora dei Mari. Urashima Taro andò  partecipando e banchettando ad una grande festa e osservando danzare per tre giorni sogliole, orati e polipi,  incominciando a scordare, alla fine, da dove era venuto. Cosi’ chiese ad Oto-Hime se poteva rimandarlo a casa. Lei lo accontento’, regalandole un Tamatebako, con esplicite instruzioni di non aprire mai quella scatola.
Arrivato a casa, rimase costernato da quanto tutto quello che aveva lasciato era cambiato. Non riconosceva piu’ le persone, le case. Incrocio’ un uomo molto vecchio chiedendogli se si ricordava di Urashima Taro, e l’uomo replico’ che aveva sentito parlare di lui, e che se era andato nel mare 300 anni fa e non era mai piu’ ritornato.
Cosi’, con il passare del tempo egli divenne sempre piu’ depresso, ed un giorno decise di vedere cosa si celava dentro la scatola. Quando la apri’ un fumo bianco ne usci’, ed egli si trasformo’ in un vecchio uomo dai capelli bianchi. Il tempo che era passato mentre era nel castello era deposto all’interno del Tamatebako, e quando egli lo apri’ venne rilasciato.

Nel 1993, Yasuo Koyanagi scoprì in un libro di legno in 3 volumi scritto all'intarsio chiamato "Ranma-Zushiki" (Gli schizzi di Ranma)  del 1743 di Hayato Ohoka il cubo in giallo che vedete qui sotto


Sfortunatamente non si conoscono ne il creatore di questo origami ne le istruzioni per crearlo. Koyanagi identifico quei disegni come "tamatebako" e il modello venne pubblicato nel libro "Koten-ni-miri-origami" di Satoshi Tagaki. Fu allora che dopo un attenta analisi storica, basata sui sistemi tradizionali dell'arte dell'origami ,  il ricercatore Masao Okamura fu in grado di ricostruirne un modello e di verificarne l'autenticità.

Il modello Tamatebako

Secondo quanto scrive Kunihiko Kasahara nel suo libro Extreme Origami (2001) riprendendo le indicazioni di Okamura  " E'possibile aprire il cubo da tutti e sei lati, se più di un facciata viene aperta il cubo...sparisce" . Si capisce che si tratta probabilmente di un origami cubo di tipo modulare.

Origami Modulare (Tamatebako)
Origami - Costruzione di un unità modulare

Per vedere la costruzione di un cubo modulare rinviamo a questa pagina


Tamatebako - Costruzione di un origami modulare

1.Servono 6 fogli di carta; Prendete il primo foglio: parte colorata verso il basso, chiudetelo dividendolo in 3 parti uguali, riapritelo


2.Suddividetelo per le due diagonali, i punti di intersezione ci indiceranno dove fare le prossime pieghe

3.Piegare secondo i punti di intersezione delle pieghe precedenti

 



4.Aprire

5.Ripetere anche per il lato superiore. Aprire

6.Piegate il foglio secondo una diagonale

 



7.Usare una forbice per aprire una piccola fessura in mezzo. Aprire

8.Dall'immagine potete vedere come è il taglio. E 'importante non superare il quadrato centrale. Ripetere i punti 6 e 7, per l'altra diagonale.

9.Ecco il dettaglio dei due tagli effettuati

 



10.Girare

11.Piegate il lato superiore verso il basso usando la piega precedente.

12.Sollevare l'estremità destra e fare una piega diagonale tra i due punti mostrati in rosso. Il lato destro ruoterà verso sinistra, come indicato dalla freccia. (Vedere 13 e 14)

 



13.Ecco il movimento iniziale di Rotazione

14.E questo è il risultato finale

15.Giratelo di 90° (in senso antiorario) e ripetere i passaggi 12, 13 e 14 su questo lato.

 



16.Ecco quale sarà l'aspetto dopo l'ultima piega al modello fatto.

17.Ruotare di 90 gradi e ripetere i passaggi 12, 13 e 14 su questo lato.

18.Aspetto al termine della terza piega.

 



19.Per la quarta ed ultima piega, piegare prima l'angolo inferiore diagonalmente verso destra e quindi aprire il modello come indicato dalla freccia.

20.Prendere l'estremità della carta dalla parte interna e aprirla

21.Una volta aperto il modello aggiustare le pieghe ...

 



22.In questo modo...

23.E richiudere. Ecco l'aspetto del modello quando avrete terminato la piegatura. Girare.

24.Eccolo invece dall'altro lato.

 



25.Aprire lateralmente i lembi dell'immagine.

26.Piegare uno dei  lembi sul retro (cioè nella sua parte posteriore) nascondendolo all'interno del modello.

27.Ruotare di 180° facendo poi lo stesso con il lembo del lato opposto.

 



28.Girare

29.Piegare la punta sul lato destro all'interno, come indicato dalla freccia

30.Piegare il bordo superiore verso l'interno e su quello precedente. Ripetere con le altre due estremità mancanti

 



31.Come si può vedere in dettaglio, quest'ultimo si inserisce all'interno del primo, .

32.Unità completata.Ci saranno due alette sui fianchi e due tasche sulla parte superiore e inferiore.Ripetete tutto con gli altri 5 fogli

33.La stessa unità vista dal lato opposto.

 



34.Per collegare due unità, trascinate il bordo di un lembo all'interno dell'apertura di un'altra unità.

35.Qui si può vedere in dettaglio come si aggancia

36.Eccolo il tutto completamente agganciato

 



37.Ecco l'aspetto del modello con tre moduli agganciati

38.Il modello nella stessa fase visto dall'interno.

39. A questo punto l'unica cosa che manca è mettere il sesto modulo.

 



40.Eccovi il tamatebako..--finito. E chiuso! Nelle prossime immagini vedrete invece come aprirlo.

41.Scegliere una facciata e aprire le estremità che avevano attraccato nelle immagini 29 e 31.

42.Aprire la carta.

 



43.Aprire completamente la scatola in questo modo per metterci un regalo all'interno che consegnerete ad un altra persona e richiudere il tutto

44.Ecco il Tametabako nuovamente chiuso con all'interno il suo segreto...

Questa è invece un altra versione con carta colorata